• Alessandro Vadalà

Acala Vidyārāja

tradotto dal testo "Shingon Esotheric Buddhism"


Acala Vidyārāja.

In sanscrito il suo nome significa "l'Immobile Re Radioso".


Descrizione della forma

Acala Vidyaraja appartiene alla classe di divinità Vidyārāja¹ (Myoo) ed è molto irata. E' rappresentata mentre tiene una spada nella mano destra e una corda arrotolata nella mano sinistra. Con la spada della saggezza Acala fende le menti illuse e ignoranti, mentre con la corda lega coloro che sono guidati da violente passioni e dalle emozioni. Li guida verso un corretto cammino di self control. Acala è ritratto circondato da fiamme, fiamme che ardono il male e il sudiciume di questo mondo. Siede su una roccia piana che simboleggia l'inamovibile pace e beatitudine che egli dona nel corpo e della mente dei suoi devoti.



Fudo al tempio di Narita

Propositi e voti

Acala trasmette gli insegnamenti e inviti del Mahāvairocana² a tutti gli esseri viventi, indipendentemente dal fatto che li accettino o meno, la faccia blu/nera e furiosa di Acala simboleggia la forza di volontà nello spingere tutti gli esseri a seguire gli insegnamenti di Buddha. Tuttavia, la natura di Acala è quella della compassione e ha fatto voto di essere di aiuto a tutti gli esseri viventi per l'eternità.


Acala rappresenta la sua volontà di servire attraverso un'acconciatura di capelli da servo: i suoi capelli sono legati con sette nodi e cascano dalla testa sulla spalla sinistra. Acala ha due denti che protendono dalla sua bocca, uno rivolto verso il basso e uno verso l'alto. Quello in alto che protende verso il basso rappresenta il suo dare infinita compassione a coloro che che soffrono nel corpo e nello spirito. Il dente in basso che punta verso l'alto rappresenta la forza del suo desiderio di evolversi nel suo servizio per la verità. Nel dente superiore cerca Bodhi (risveglio in senso spirituale) mentre quello inferiore rappresenta l'inizio della ricerca spirituale, il risveglio di Bodhicitta (amore illimitato verso tutti gli esseri viventi) e l'inizio della sua compassionevole preoccupazione per gli altri. Per questo motivo la figura di Acala è posta come la prima di trenta divinità.


Il suo voto è di combattere contro il maligno con una potente mente compassionevole e di lavorare per la protezione della vera felicità. Pregare per il recupero dalle malattie e per la sicurezza durante i viaggi è fare affidamento sul suo voto e sul suo potere salvifico. Acala è anche una guida per i defunti, li aiuta e assiste nel diventare dei budda nei primi sette anni dopo la morte.




spada Vajra

La spada di Fudo (金剛剣, kongō-ken), foto del museo Guimet di arti orientali di Parigi



Mantra

Nomaku sanmanda bazaradan senda makaroshada

sowataya un tarata kanman (giapponese)

Omaggio ai Vajra onnipervadenti! O Violento dalla grande ira! Distruggi!



Note:

1. Vidyārāja o Myoo è un tipo di divinità che viene subito dopo il Budda e il Bodhisattva. Chiamati anche “Re della Saggezza”, sono rappresentazioni irate del Budda.

2. Importante testo considerato il primo completo in relazione al buddismo tantrico





41 visualizzazioni

Sito in continuo aggiornamento

CONTATTI:

Alessandro Vadalà Dai Shihan

Tel: 334 975 1847

info@bujinkan-milano.com

Via del Carroccio 13, Milano 

  • Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale
© 2012 Zenshin Milano - Tutti i diritti sono riservati